Il Trofeo Laigueglia ottiene la diretta televisiva  in Italia ed all’estero 

1549832879781
Cresce il valore turistico della manifestazione laiguegliese e la diretta diventa  punto per una ulteriore crescita. Dopo una lunga trattativa finalmente si può annunciare che la classica di apertura della stagione ciclistica italiana sarà trasmessa in diretta da Raisport e da molte emittenti europee e non solo. E’ grande di conseguenza la soddisfazione da parte del Comune di Laigueglia ente organizzatore della classica di apertura. La diretta apre scenari di promozione turistica mai toccati durante la storia della manifestazione. Si è arrivati a questo risultato grazie ad un percorso di crescita che la corsa ligure  ha avuto nell’arco degli ultimi anni. La spettacolarità del percorso avvitato sulle colline intorno a Laigueglia ha fatto si che negli ultimi anni il pubblico presente sulle strade si sia moltiplicato a vista d’occhio.
Lino Bersani consigliere con delega allo sport racconta: grande soddisfazione per questo risultato ottenuto grazie allo sforzo di tutti. Per una località che vive di turismo avere riprese televisive in diretta per oltre un’ora effettuate anche con l’uso di elicotteri non ha prezzo. Andare in diretta televisiva in Italia ed in Europa con riprese aeree è il miglior spot  possibile  per il nostro territorio.  Tutto questo è frutto di un lavoro portato avanti negli anni dalla attuale e dalla precedente amministrazione anche grazie alla collaborazione del Gs Emilia di patron Adriano Amici che dal 2014 cura i servizi tecnici della nostra manifestazione. Sicuramente ci inorgoglisce ma automaticamente ci fa alzare gli obbiettivi per il 2020. E’ un nuovo punto di partenza per il Laigueglia e dovremo essere bravi per far si che ci venga riconfermata negli anni, questo potrà avvenire se saremo in grado di programmare al meglio l’evento e se saremo in grado di migliorarlo ancora sotto ogni aspetto.  Dobbiamo ringraziare la Lega Ciclismo Professionistico nella persona del suo Presidente Enzo Ghigo per averci sostenuto in questo progetto; faccio presente che il Trofeo Laigueglia fa parte della Ciclismo Cup manifestazione di Lega Ciclismo che raduna la quasi totalità delle corse italiane.  Ciclismo Cup manifestazione tramite la quale siamo riusciti ad ottenere risultati mediatici che prima non erano pensabili.
Il sindaco Roberto Sasso del Verme afferma: la nostra manifestazione della quale siamo molto orgogliosi ci fa viaggiare per il mondo portando in giro immagini bellissime del nostro territorio, mettendo in risalto la bellezza del nostro mare e l’unicità del nostro immediato entroterra. Si, ne siamo molto orgogliosi, perchè il Trofeo Laigueglia è l’unica manifestazione del nostro comprensorio ed una delle poche in tutta la Liguria  che va in televisione con regolarità da ben 55 anni con il 2019 spegneremo le 56 candeline e la diretta è sicuramente il  miglior regalo che potevamo avere. Un particolare ringraziamento ovviamente va a Regione Liguria che da anni ci sostiene ed è al nostro fianco nel cercare anno dopo anno di ottenere il meglio.
L’assessore allo sport della Regione Liguria Ilaria Cavo, durante la conferenza  stampa di presentazione della manifestazione ha dichiarato: Il Trofeo Laigueglia è il tradizionale appuntamento che apre la stagione del ciclismo in Liguria ed in Italia, una manifestazione cresciuta di anno in anno che richiama tanti appassionati di questo sport anche da fuori regione e che ha visto nel proprio albo d’oro nomi che si sono successivamente affermati fra i grandi di questa disciplina. La Regione Liguria, mediante un accordo di programma col Comune di Laigueglia, la Federazione Ciclistica Italiana e la Lega del Ciclismo Professionistico, sarà lieta di sostenere e supportare il Trofeo che unisce a un importante valore sportivo una forte valenza turistica, confermandosi così come uno degli eventi sportivi di maggior richiamo dell’intera Regione.
Durante la medesima conferenza di Genova si unisce alle dichiarazioni positive anche Enzo Ghigo Presidente della Lega Ciclismo Professionistico, che nel corso dell’intervento in conferenza stampa ha  comunicato ufficialmente che il Trofeo Laigueglia 2019 sarà trasmesso in diretta tv a conferma dell’importanza di questo evento che si propone non solo come evento sportivo ma anche e soprattutto particolarmente accattivante sotto l’aspetto di promozione di un territorio incantevole.

GLI EVENTI COLLATERALI DEL 56° TROFEO LAIGUEGLIA

pg 22 2019

GLI EVENTI COLLATERALI DEL 56° TROFEO LAIGUEGLIA

 

Mancano ormai pochi giorni al 17 febbraio quando, per la cinquantaseiesima volta, sulle strade della costa della Riviera Ligure di Ponente andrà in scena il Trofeo Laigueglia (partenza ore 11,00).

L’appuntamento organizzato dal Comune di Laigueglia con la regia tecnica del Gruppo Sportivo Emilia anche quest’anno rappresenterà la gara di apertura del calendario italiano e come sempre si presenterà a tutti gli addetti ai lavori e non come un vero e proprio evento, non solo sportivo.

Particolarmente ricco sarà il programma delle iniziative collaterali che si rivolgeranno ad un ampio pubblico. Ecco il programma:

 

  • Sabato 16 Febbraio, dalle ore 15,30 presso il Molo si terrà la presentazione delle squadre partecipanti al 56° Trofeo Laigueglia

 

  • Sabato 16 e domenica 17 Febbraio nel centro di Laigueglia saranno presenti la Lamborghini Huracan (che domenica scorterà la gara nei primi chilometri) e il Pullman Azzurro della Polizia Stradale, un’aula scolastica multimediale itinerante dove i poliziotti della Stradale diventano “maestri di sicurezza” per i più piccoli. Lezioni di sicurezza stradale a base di giochi a tema, filmati e cartoni animati per imparare le regole della sicurezza giocando.

A bordo del Pullman Azzurro i bambini potranno assistere a divertenti lezioni di educazione stradale in compagnia della Polizia

 

  • Sabato 16 (ore 15,00) e domenica 17 (10,30) nel centro di Laigueglia si terrà una sfilata di biciclette storiche curata dal Gruppo Storico del Giro d’Italia d’epoca

 

  • Sabato 16 e domenica 17 presso l’Ex Delegazione Spiaggia (Piazza Cavour), dalle 9,00 alle 19,30, si potrà visitare la mostra multimediale “Trofeo Laigueglia, 55 edizioni + 1”, un viaggio nella storia della classica ligure curato da Roberto Schiavon.

 

PRESENTATO IL 56° TROFEO LAIGUEGLIA

laig_19

 

E’ stato presentato questa mattina presso la sede della Regione Liguria il Trofeo Laigueglia, classica di inizio stagione che il prossimo 17 febbraio andrà in scena con la sua cinquantaseiesima edizione.

Nel corso della presentazione sono stati illustrati, oltre a tutti i dettagli della gara organizzata dal Comune di Laigueglia con il supporto tecnico del Gruppo Sportivo Emilia, i programmi delle iniziative collaterali che caratterizzeranno le giornate precedenti la gara, iniziative che contribuiranno a rendere l’avvenimento ancor più spettacolare e coinvolgente.

Anche quest’anno la gara sarà gemellata al Giro dell’Appennino con la Challenge Liguria, la speciale classifica che premierà il miglior corridore in base ai risultati ottenuti nelle due corse.

A fare gli onori di casa è stata l’Assessore Regionale alla Comunicazione, Formazione, Politiche Giovanili e Culturali, Sport, Ilaria Cavo, che nel corso del proprio intervento ha dichiarato: “Il Trofeo Laigueglia è il tradizionale appuntamento che apre la stagione del ciclismo in Liguria, – afferma Ilaria Cavo, assessore allo sport di Regione Liguria -una manifestazione cresciuta di anno in anno che richiama tanti appassionati di questo sport anche da fuori e che ha visto nel proprio albo d’oro nomi che si sono successivamente affermati fra i grandi di questa disciplina. Regione Liguria, mediante un accordo di programma col Comune di Laigueglia, la Federazione Ciclistica Italiana e la Lega del Ciclismo Professionistico, sarà lieta di sostenere e supportare il Trofeo che unisce a un importante valore sportivo una forte valenza turistica, confermandosi così come uno degli eventi sportivi di maggior richiamo dell’intera Regione. Analogo accordo sarà sottoscritto con la US Pontedecimo, promotore del Giro dell’Appennino. Questa capacità di fare rete mettendo a sistema i principali eventi ciclistici regionali viene valorizzata anche quest’anno con il Challenge Liguria, alla sua seconda edizione, il gemellaggio fra il Trofeo Laigueglia e il Giro dell’Appennino che verrà sancito dalla maglia consegnata al corridore che avrà complessivamente fatto meglio nelle due gare”

 

Il Sindaco di Laigueglia, Roberto Sasso Del Verme, ha dichiarato: “Il Trofeo Laigueglia rappresenta un volano per la promozione turistica di Laigueglia che tra l’altro fa parte de “I Borghi più belli d’Italia”, realtà con la quale abbiamo un importante rapporto e che ringrazio per il proprio sostegno così come voglio ringraziare la Regione Liguria per il fondamentale apporto al nostro fianco.”

 

Una delle novità di quest’anno è stata comunicata dal Presidente della Lega Ciclismo Professionistico, Enzo Ghigo che, nel corso del proprio intervento, ha comunicato che il Trofeo Laigueglia 2019 sarà trasmesso in diretta tv a conferma dell’importanza di questo evento che si propone non solo come evento sportivo ma anche e soprattutto particolarmente accattivante sotto l’aspetto di promozione di un territorio incantevole.

 

Lino Bersani, consigliere comunale con delega allo sport ha presentato la maglia della Challenge Liguria sulla quale figura il Ponte Morandi con la dicitura “Genova nel cuore” ed ha illustrato le iniziative collaterali oltre ad un progetto mirato alla realizzazione di una rete ciclabile con percorsi dedicati alla strada e al fuori strada: “Outdoor Alpi Liguri”, che andrà a raggruppare circa 30 comuni dell’entroterra, la maggior parte dei quali toccati proprio dal Trofeo Laigueglia. Particolarmente toccante è stato l’intervento del giornalista Paolo Colombo, genovese e grande appassionato di ciclismo, che ha ricordato e sottolineato l’importanza di questa gara e si è soffermato proprio sul forte valore che è racchiuso dalla maglia di leader della Challenge Liguria.

 

Per quanto riguarda la parte tecnica, il presidente del Gruppo Sportivo Emilia, Adriano Amici si è soffermato sull’ormai consolidato rapporto con la gara. “Il legame tra il Gruppo Sportivo Emilia e il Comune di Laigueglia va ben al di là di quello che può essere considerato un rapporto prettamente professionale dal momento in cui entrambi crediamo nella bellezza e nei valori del ciclismo, valori che il Trofeo Laigueglia racchiude nella loro totalità. Per il GS Emilia è un grande onore curare la parte tecnica di una gara che rappresenta un patrimonio per il movimento ciclistico; a proposito di questo vorrei ringraziare l’Amministrazione Comunale per la fiducia che ancora una volta ha riposto nei nostri confronti.”

 

IL PERCORSO

Il percorso ricalca quello delle ultime edizioni e proporrà nuovamente l’azzeccato finale del 2018. Dopo le operazioni preliminari con il foglio firma e la presentazione degli atleti in Piazza dei Pescatori e il via ufficioso da Via Roma (alle 10,50), la carovana raggiungerà le località di Albenga, Alassio e Ceriale per poi affrontare la prima asperità della giornata: quella di Onzo, preludio ad una parte di gara particolarmente interessante. Dopo aver toccato Ortovero e Villanova d’Albenga i corridori si dirigeranno verso il primo Gran Premio della Montagna della giornata, quello di Cima Paravenna, salita storica del Trofeo.

 

Dopo un primo passaggio in zona traguardo, a circa metà gara, si entrerà nel vivo con il Capo Mele e il Testico per poi entrare nel circuito conclusivo di 12,6 chilometri con le asperità di Capo Mele e Colla Micheri che sarà affrontato, per quattro volte prima dell’arrivo. Dopo 203 chilometri di gara.

 

Squadre iscritte:

Nippo – Vini Fantini Faizanè

Groupama – FDJ

AG2R La Mondiale

Nazionale Italiana

Bardiani CSF

Androni Giocattoli – Sidermec

Team Arkea – Samsoc

Gazprom – Rusvelo

Neri – Selle Italia – KTM

Riwal Readynez Cycling Team

Israel Cycling Academy

Biesse Carrera

D’Amico UM Tools

Team Colpack

Cycling Team Friuli

Amore & Vita – Prodir

Beltrami TSA – Hopplà- Petroli Firenze

Iseo Serrature – Rime – Carnovali

Giotti Victoria

Sangemini – Trevigiani – MGKvis

IL TROFEO LAIGUEGLIA SARA’ PRESENTATO MARTEDI 5 FEBBRAIO

TROFEO LAIGUEGLIA

Sarà la Sala Trasparenza presso la sede della Regione Liguria di Genova in Piazza De Ferrari 1, ad ospitare, martedì 5 febbraio (ore 13,00) la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2019 del Trofeo Laigueglia, classica di inizio stagione (classe UCI 1.HC) che andrà in scena con la sua 56^ edizione il prossimo 17 febbraio, con l’organizzazione del Comune di Laigueglia.

Durante la presentazione verrà illustrato l’accordo di programma con la Regione Liguria, ente promotore dell’evento. Si parlerà anche della collaborazione con il prestigioso Club de I Borghi più Belli d’Italia, da diversi anni presente alla manifestazione con l’attribuzione di un Premio al vincitore. Il Sindaco di Laigueglia, Roberto Sasso Del Verme, e altri ospiti illustreranno tutti i dettagli della gara quali il percorso e verranno svelati i nomi delle Squadre partecipanti, con la consulenza, per la parte tecnica, del Gruppo Sportivo Emilia.

Durante la conferenza stampa, si parlerà anche del gemellaggio, per il secondo anno consecutivo, con la gara del Giro dell’Appennino, e verrà presentato un progetto ambizioso, scaturito dall’esperienza pluriennale del Comune di Laigueglia in materia, inteso a lanciare una sorta di ciclismo “esperienziale” nei diversi Comuni del comprensorio. Un progetto che valorizzerà il ciclismo nelle sue varie specialità (non solo su strada), che si vuole far partire in primavera, subito dopo il Trofeo. Un viaggio in bicicletta nel nostro bel territorio, volto alla scoperta e conoscenza delle sue bellezze e peculiarità.

 

IL TROFEO LAIGUEGLIA SI PREPARA AD UNA GRANDE EDIZIONE

Manca ormai poco più di un mese al 17 febbraio quando, sulle strade della Liguria, si alzerà il sipario sulla stagione ciclistica italiana con la cinquantaseiesima edizione del Trofeo Laigueglia, appuntamento “Hors Catégorie” vinto nel 2018 da Moreno Moser.

Anche quest’anno la gara organizzata dal Comune di Laigueglia, con la regia tecnica del Gruppo Sportivo Emilia, si proporrà a tutti gli appassionati con il consueto alto livello tecnico ma soprattutto con una serie di elementi di particolare interesse, senza tralasciare alcuni punti fondamentali che ne hanno sancito il successo delle ultime edizioni, come il circuito conclusivo di 12,6 chilometri con le asperità di Capo Mele e Colla Micheri che dallo scorso anno è stato affrontato per quattro volte prima dell’arrivo.

Roberto Sasso Del Verme, Sindaco di Laigueglia dichiara: “Il Trofeo Laigueglia è un evento trainante nell’ambito delle corse per professionisti su strada e nello sport ligure. Laigueglia inoltre è l’ultimo Comune rimasto in Italia ad organizzare un evento di ciclismo per professionisti su strada, che ha una importante valenza sportiva e turistico promozionale per il nostro territorio. Il ciclismo non chiede un biglietto di ingresso per essere visto ma ti permette di ammirarlo e ammirare i paesaggi che lo ospitano, dandoti la sensazione di partecipare e farne parte”.

Adriano Amici, Presidente del Gruppo Sportivo Emilia: “Come ogni anno ci apprestiamo al nostro primo appuntamento stagionale con la passione di sempre ma anche con un pizzico di emozione perché parlare del Trofeo Laigueglia significa parlare di un pezzo importante della storia del nostro sport.

In questi anni abbiamo lavorato in perfetta sinergia ed armonia con l’Amministrazione Comunale di Laigueglia grazie alla piena fiducia che abbiamo ricevuto dall’ex Sindaco Franco Maglione che con il suo successore Roberto Sasso Del Verme e con Lino Bersani non hanno mai smesso di credere alle potenzialità di un evento di così grande portata; a loro così come a tutti i partner della gara va il nostro ringraziamento. A giorni definiremo tutti i dettagli tecnici per quanto riguarda il tracciato che nel suo complesso rimarrà invariato, oltre al campo delle squadre partecipanti che, stando alle richieste che stiamo ricevendo in questi giorni, si annuncia particolarmente ricco.”arrivo Laigueglia-2018

Davide Cimolai il corridore gentiluomo… i suoi sogni ripartono dal Trofeo Laigueglia 

Davide Cimolai il corridore gentiluomo… i suoi sogni ripartono dal Trofeo Laigueglia

Per capire il Cimolai uomo e corridore basta fare un passo indietro e tornare alla vittoria di Matteo Trentin all’europeo 2018. Trentin ha trionfato nella competizione continentale anche grazie all’apporto fondamentale di Davide. La gioia dei due corridori italiani è stata ugualmente intensa sia per il primo che per il quinto

posto. Non importava chi avesse vinto, l’importante era che a vincere fosse stato un azzurro.

I sogni di Davide sono ambientanti al caldo degli inverni liguri sulle strade di Laigueglia e Milano-Sanremo sono passati ormai quasi  4 anni dal 19 febbraio 2015 e Davide tornerà sulla Riviera Ligure con le stesse intenzioni. Sarà la quarta partecipazione alla classica di apertura del ciclismo italiano  per il corridore nativo di Pordenone. Nel 2013 anno della tripletta di Filippo Pozzato tra i compagni di squadra del corridore vicentino era presente anche Cimolai alla prima partecipazione.
Incontrando oggi Davide riaffiorano i ricordi  del 2015  e lui ci racconta: “Parto dalla fine e confesso che dopo l’arrivo ero molto emozionato. Perchè dopo tanti sacrifici tutto era stato ripagato con una bellissima vittoria.  Il Trofeo Laigueglia è una delle mie corse  preferite perciò vincere la prima corsa proprio qui era un sogno che si realizzava. La corsa l’ho vinta sullo strappo di Colla Micheri perché lì era esplosa la gara,  era stato affrontato  “a tutta” e per uno con le mie caratteristiche era importante non farsi staccare. Ho avuto difficoltà agli ultimi 300 metri prima del tornante, poi in discesa ho recuperato il più possibile per fare al meglio la volata. Vedere così tanto pubblico è stato una cosa stupenda e mi ha reso orgoglioso del mio lavoro. Quando a meno 50 metri dall’arrivo con la coda dell’occhio mi sono accorto che ero davanti a tutti e ho capito di aver vinto ho provato una emozione incredibile la più bella della mia carriera. Ero sicuro che prima o poi il lavoro svolto avrebbe dato i suoi frutti e questo successo ha fatto si che prendessi la giusta consapevolezza nei miei ha mezzi pur restando con i piedi per terra”.

Ora cosa ti aspetti dalla nuova stagione proprio  a cominciare dal Laigueglia e quale ruolo avrai all’interno della Israel Cycling Academy?

39454071_2134761966597492_7274784922718437376_o (1).jpg

Ho firmato con questa squadra perché oltre ad avere un ruolo da capitano in diverse gare il progetto per il futuro di questo team è molto interessante. Il mio debutto sarà a Mallorca, per proseguire sempre in terra spagnola alla vuelta Valenciana per poi arrivare pronto a Laigueglia con le migliori intenzioni.
Il consigliere con delega allo sport Lino Bersani ci racconta: ringrazio Davide per le belle e gradite parole sul Trofeo. La nostra macchina organizzativa è già da tempo al lavoro per poter garantire sempre un gran percorso, con particolare attenzione alla sicurezza dei corridori. A breve inizieremo a dare notizie sempre più dettagliate sulla nuova edizione.

TROFEO LAIGUEGLIA E PIPPO POZZATO E’ STATA UNA “FIGATA”

TROFEO LAIGUEGLIA E PIPPO POZZATO E’ STATA UNA “FIGATA”
La classica ligure saluta e ringrazia il suo plurivincitore 
L’Amministrazione comunale di Laigueglia quale ente organizzatore dell’omonimo Trofeo rende omaggio alla carriera appena terminata di Filippo Pozzato. 
Il corridore vicentino ha sempre avuto un ottimo feeling con la classica d’apertura e questo lo si capisce scorrendo gli ordini d’arrivo. 2003 2004 2013 le tre vittorie in 10 partecipazioni record ad oggi assoluto, un secondo ed un terzo posto oltre ad altri piazzamenti. Nel 2012 ricevette  il premio combattività quando partecipò appena rientrato, dopo una settimana, dall’operazione alla clavicola. 
Probabilmente lui era il corridore perfetto per il Laigueglia ed il Laigueglia era la corsa perfetta per lui un legame che lo si ritrova nelle dichiarazioni post corsa rilasciate dallo stesso  Pozzato. 
Interpellato da noi Roberto Damiani ds di Pippo ai tempi della sua prima vittoria a Laigueglia ci racconta: Penso che Pozzato abbia “attraversato” il Ciclismo con un inizio graduale ma in grande crescendo. Dopo le 14 vittorie nel 2002 con Mapei è arrivato il Laigueglia 2003, non a caso sulle stesse strade della “classicissima”, è stata la vera apertura verso la vittoria nella corsa dei suoi sogni, la Sanremo. Penso di esser stato parte della sua storia e mi dispiace molto di non aver mai avuto l’opportunità di tornare a lavorare con Lui…per VINCERE
Il consigliere con delega allo sport Lino Bersani  racconta: Parlare di Pippo Pozzato e del suo rapporto con il Laigueglia è facile, si può tranquillamente parafrasare il titolo di un film​ di successo che recitava: “come lui nessuno mai”. In 10 partecipazioni ha ottenuto il massimo immaginabile.  Ora come si dice da noi a chi va per mare  ti auguriamo buon vento “Maestro”. Laigueglia sarà sempre casa tua.