IL TROFEO LAIGUEGLIA SI PREPARA AD UNA GRANDE EDIZIONE

Manca ormai poco più di un mese al 17 febbraio quando, sulle strade della Liguria, si alzerà il sipario sulla stagione ciclistica italiana con la cinquantaseiesima edizione del Trofeo Laigueglia, appuntamento “Hors Catégorie” vinto nel 2018 da Moreno Moser.

Anche quest’anno la gara organizzata dal Comune di Laigueglia, con la regia tecnica del Gruppo Sportivo Emilia, si proporrà a tutti gli appassionati con il consueto alto livello tecnico ma soprattutto con una serie di elementi di particolare interesse, senza tralasciare alcuni punti fondamentali che ne hanno sancito il successo delle ultime edizioni, come il circuito conclusivo di 12,6 chilometri con le asperità di Capo Mele e Colla Micheri che dallo scorso anno è stato affrontato per quattro volte prima dell’arrivo.

Roberto Sasso Del Verme, Sindaco di Laigueglia dichiara: “Il Trofeo Laigueglia è un evento trainante nell’ambito delle corse per professionisti su strada e nello sport ligure. Laigueglia inoltre è l’ultimo Comune rimasto in Italia ad organizzare un evento di ciclismo per professionisti su strada, che ha una importante valenza sportiva e turistico promozionale per il nostro territorio. Il ciclismo non chiede un biglietto di ingresso per essere visto ma ti permette di ammirarlo e ammirare i paesaggi che lo ospitano, dandoti la sensazione di partecipare e farne parte”.

Adriano Amici, Presidente del Gruppo Sportivo Emilia: “Come ogni anno ci apprestiamo al nostro primo appuntamento stagionale con la passione di sempre ma anche con un pizzico di emozione perché parlare del Trofeo Laigueglia significa parlare di un pezzo importante della storia del nostro sport.

In questi anni abbiamo lavorato in perfetta sinergia ed armonia con l’Amministrazione Comunale di Laigueglia grazie alla piena fiducia che abbiamo ricevuto dall’ex Sindaco Franco Maglione che con il suo successore Roberto Sasso Del Verme e con Lino Bersani non hanno mai smesso di credere alle potenzialità di un evento di così grande portata; a loro così come a tutti i partner della gara va il nostro ringraziamento. A giorni definiremo tutti i dettagli tecnici per quanto riguarda il tracciato che nel suo complesso rimarrà invariato, oltre al campo delle squadre partecipanti che, stando alle richieste che stiamo ricevendo in questi giorni, si annuncia particolarmente ricco.”arrivo Laigueglia-2018

Annunci

Davide Cimolai il corridore gentiluomo… i suoi sogni ripartono dal Trofeo Laigueglia 

Davide Cimolai il corridore gentiluomo… i suoi sogni ripartono dal Trofeo Laigueglia

Per capire il Cimolai uomo e corridore basta fare un passo indietro e tornare alla vittoria di Matteo Trentin all’europeo 2018. Trentin ha trionfato nella competizione continentale anche grazie all’apporto fondamentale di Davide. La gioia dei due corridori italiani è stata ugualmente intensa sia per il primo che per il quinto

posto. Non importava chi avesse vinto, l’importante era che a vincere fosse stato un azzurro.

I sogni di Davide sono ambientanti al caldo degli inverni liguri sulle strade di Laigueglia e Milano-Sanremo sono passati ormai quasi  4 anni dal 19 febbraio 2015 e Davide tornerà sulla Riviera Ligure con le stesse intenzioni. Sarà la quarta partecipazione alla classica di apertura del ciclismo italiano  per il corridore nativo di Pordenone. Nel 2013 anno della tripletta di Filippo Pozzato tra i compagni di squadra del corridore vicentino era presente anche Cimolai alla prima partecipazione.
Incontrando oggi Davide riaffiorano i ricordi  del 2015  e lui ci racconta: “Parto dalla fine e confesso che dopo l’arrivo ero molto emozionato. Perchè dopo tanti sacrifici tutto era stato ripagato con una bellissima vittoria.  Il Trofeo Laigueglia è una delle mie corse  preferite perciò vincere la prima corsa proprio qui era un sogno che si realizzava. La corsa l’ho vinta sullo strappo di Colla Micheri perché lì era esplosa la gara,  era stato affrontato  “a tutta” e per uno con le mie caratteristiche era importante non farsi staccare. Ho avuto difficoltà agli ultimi 300 metri prima del tornante, poi in discesa ho recuperato il più possibile per fare al meglio la volata. Vedere così tanto pubblico è stato una cosa stupenda e mi ha reso orgoglioso del mio lavoro. Quando a meno 50 metri dall’arrivo con la coda dell’occhio mi sono accorto che ero davanti a tutti e ho capito di aver vinto ho provato una emozione incredibile la più bella della mia carriera. Ero sicuro che prima o poi il lavoro svolto avrebbe dato i suoi frutti e questo successo ha fatto si che prendessi la giusta consapevolezza nei miei ha mezzi pur restando con i piedi per terra”.

Ora cosa ti aspetti dalla nuova stagione proprio  a cominciare dal Laigueglia e quale ruolo avrai all’interno della Israel Cycling Academy?

39454071_2134761966597492_7274784922718437376_o (1).jpg

Ho firmato con questa squadra perché oltre ad avere un ruolo da capitano in diverse gare il progetto per il futuro di questo team è molto interessante. Il mio debutto sarà a Mallorca, per proseguire sempre in terra spagnola alla vuelta Valenciana per poi arrivare pronto a Laigueglia con le migliori intenzioni.
Il consigliere con delega allo sport Lino Bersani ci racconta: ringrazio Davide per le belle e gradite parole sul Trofeo. La nostra macchina organizzativa è già da tempo al lavoro per poter garantire sempre un gran percorso, con particolare attenzione alla sicurezza dei corridori. A breve inizieremo a dare notizie sempre più dettagliate sulla nuova edizione.

TROFEO LAIGUEGLIA E PIPPO POZZATO E’ STATA UNA “FIGATA”

TROFEO LAIGUEGLIA E PIPPO POZZATO E’ STATA UNA “FIGATA”
La classica ligure saluta e ringrazia il suo plurivincitore 
L’Amministrazione comunale di Laigueglia quale ente organizzatore dell’omonimo Trofeo rende omaggio alla carriera appena terminata di Filippo Pozzato. 
Il corridore vicentino ha sempre avuto un ottimo feeling con la classica d’apertura e questo lo si capisce scorrendo gli ordini d’arrivo. 2003 2004 2013 le tre vittorie in 10 partecipazioni record ad oggi assoluto, un secondo ed un terzo posto oltre ad altri piazzamenti. Nel 2012 ricevette  il premio combattività quando partecipò appena rientrato, dopo una settimana, dall’operazione alla clavicola. 
Probabilmente lui era il corridore perfetto per il Laigueglia ed il Laigueglia era la corsa perfetta per lui un legame che lo si ritrova nelle dichiarazioni post corsa rilasciate dallo stesso  Pozzato. 
Interpellato da noi Roberto Damiani ds di Pippo ai tempi della sua prima vittoria a Laigueglia ci racconta: Penso che Pozzato abbia “attraversato” il Ciclismo con un inizio graduale ma in grande crescendo. Dopo le 14 vittorie nel 2002 con Mapei è arrivato il Laigueglia 2003, non a caso sulle stesse strade della “classicissima”, è stata la vera apertura verso la vittoria nella corsa dei suoi sogni, la Sanremo. Penso di esser stato parte della sua storia e mi dispiace molto di non aver mai avuto l’opportunità di tornare a lavorare con Lui…per VINCERE
Il consigliere con delega allo sport Lino Bersani  racconta: Parlare di Pippo Pozzato e del suo rapporto con il Laigueglia è facile, si può tranquillamente parafrasare il titolo di un film​ di successo che recitava: “come lui nessuno mai”. In 10 partecipazioni ha ottenuto il massimo immaginabile.  Ora come si dice da noi a chi va per mare  ti auguriamo buon vento “Maestro”. Laigueglia sarà sempre casa tua. 

Laigueglia punta sull’outdoor: protocollo d’intesa con i sindaci di Imperia e Cuneo

Laigueglia. Meeting turistico oggi a Laigueglia dove si sono riuniti 24 sindaci delle provincie di Savona, Imperia e Cuneo per fare sistema sul fronte dell’offerta turistica.

Il sindaco Robert Sasso Del Verme: “Il Comune di Laigueglia crede molto nelle potenzialità del territorio e nella necessità di unire le forze per poter aspirare ad essere una attrattiva vera ed importante. Il nostro comune ha già stanziato una importante somma di finanziamento per rimettere in funzione e destinare al mondo dell’outdoor il nostro campo sportivo che lo immaginiamo un centro indispensabile per rivolgerci al mondo delle escursioni”.

L’assessore Fulvio Ricci ha sottolineato: “Ci proponiamo come comune di coordinamento in questo importante progetto che riunisce un territorio di oltre 470 kmq ovvero i comuni tra la costa (Laigueglia ed Andora) e l’arco alpino cuneese (Ormea e Briga Alta) e che crescerà ancora nei prossimi tempi perché i comuni dell’alta valle Arroscia hanno espresso questa intenzione. Naturalmente consideriamo già parte di questo progetto il comune di Alassio con cui abbiamo già un accordo e che non può non essere nostro partner per quanto attiene al turismo”.

Il progetto prevede la costituzione di una rete che metta a sistema tutte le peculiarità del territorio e che le possa offrire ai visitatori per fargli vivere una esperienza indimenticabile. Hanno partecipato all’incontro tutti i 24 sindaci firmatari del protocollo di intesa, oltre che alcuni cittadini interessati a partecipare attivamente a questa iniziativa.

outdoor laigueglia

L’assessore allo sport Bersani ha aggiunto: “L’iniziativa parte da Laigueglia perché il nostro comune ha una esperienza importante in campo ciclistico con il Trofeo Laigueglia alla 56esima edizione che lo rende conosciuto in tutto il mondo, oltre ad una serie di iniziative di altre quali gran fondo, gare nazionali di MTB, triathlon, vertical, gare femminili ed altro ancora”.

All’incontro era presente anche Isaia Spinelli direttore marketing di Bianchi s.p.a. che è intervenuto portando un contributo importante sul trend positivo del mercato internazionale verso un nuovo modo di approcciare al territorio con la sempre crescente richiesta di un turismo attivo ovvero rivolto al mondo delle e-bike e quindi alla voglia di vivere una esperienza in mezzo alle tradizioni, alla cultura, ai sapori ed agli odori caratteristici del territorio. La mattinata si è chiusa con l’intervento di Nicola Cimonetti che ha illustrato il progetto trentino di cui è uno degli ideatori e che potrebbe calzare molto bene sulla nostra realtà.

“La conclusione della giornata è estremamente positiva perché ha fatto capire che il territorio esprime notevoli potenzialità ma soprattutto che forse oggi è veramente maturo per creare il giusto sistema sinergico che possa permettere di coordinare le peculiarità che già esistono in ogni paese e metterle a sistema, utilizzando la tecnologia disponibile e soprattutto creando le figure professionali giuste per i giovani”.

“La manutenzione dei sentieri e le guide per i turisti sono opportunità che, previa un breve percorso di formazione, posso farci crescere e mostrarci al mondo non solo come meta balneare ma come parte di un territorio molto più affascinante e completo. Infatti le possibilità legate a questo mondo sono molteplici per gli svaghi all’aria aperta; oltre alle due ruote si può fare nordic walking, trail, escursionismo, parapendio, kajak, arrampicata, ecc.. Il prossimo passo sarà attivare il tavolo di lavoro operativo per iniziare a programma il 2019 perché non possiamo attendere oltre ed iniziare subito questo percorso” ha concluso l’assessore Ricci.

 Laigueglia “grandi eventi”.  Il calendario delle manifestazioni dalla Primavera al Natale.

Borgo marinaro accogliente anche per le feste di Pasqua

Eventi e storiche tradizioni. E’ ricco il calendario delle manifestazioni che il Comune di Laigueglia propone dal periodo primaverile alle festività natalizie. Il borgo marinaro si appresta ad accogliere alla grande i turisti per le feste di Pasqua. Sarà aperto anche lo Iat, l’ufficio per ricevere le informazioni turistiche in modo esauriente e dettagliato. “Laigueglia promuove da sempre grandi eventi all’insegna della qualità come avviene oramai da diversi anni”, fanno sapere dal Comune.

E così, dopo i grandi eventi sportivi, come il Trofeo Laigueglia di ciclismo per professionisti, la Gran Fondo Internazionale Laigueglia, il Grand Prix Giovanile d’Inverno per Mtb classic, uno dei borghi più belli d’Italia si appresta a vivere eventi di grande livello e di sicuro impatto per turisti e residenti. Il 30 marzo è in programma la processione “Du Segnù Mortu”, ovvero la tradizionale processione del Venerdì Santo preceduta dalla “dita” nell’oratorio di Santa Maria Maddalena, un’asta battuta nella lingua dialettale ligure per l’aggiudicazione del diritto a portare in processione i simboli della passione e il Cristo morto. Si passa poi ad un altro evento molto atteso in programma il 31 maggio con l’Infiorata del Corpus Domini. Maggio e giugno sono anche i mesi dedicati ai più piccoli. Torna nel borgo la quinta edizione “Laigueglia è dei bambini” con spettacoli, momenti didattici. Due giorni ricchi di iniziative per bambini e famiglie. A giugno e più precisamente dal 14 al 17 giugno ecco la ventitreesima del “Percfest”, la Festa Europea delle percussioni e la ventiduesima edizione del Memorial Naco. Si tratta del festival jazz più atteso dai percussionisti per una grande kermesse musicale con concerti, spettacoli, corsi didattici, ma anche arte, cultura, divertimento e salute. Dal 24 al 29 giugno spazio per “Azzurro in mare, in tavola, in piazza”, appuntamento che farà rivivere la vera tradizione marinara. Il 22 luglio sarà la volta della processione di Santa Maria Maddalena con la tradizionale sfilata degli antichi Crocefissi. Dal 24 al 27 luglio, altro appuntamento clou della programmazione estiva. E’ la Settimana dello Sbarco con attività ludiche e culturali sulla scia dello sbarco nel borgo del pirata saraceno Dragut. Evento di grande spettacolo accompagnato dai tradizionali effetti piromusicali dal molo dinnanzi al bastione saraceno. Verrà rievocato un episodio realmente accaduto nel 1546 nel borgo marinaro laiguegliese. Il 23, 24 e 25 agosto, spazio nuovamente alla musica con “Queste piazze davanti al mare”, la collaudata rassegna musicale che quest’anno compie dodici anni dedicata alla canzone d’autore e alla letteratura con la preziosa partecipazione del Club Tenco e di artisti di fama nazionale. Il 21,22, 23 settembre “S.Maté, da u mò e da-a tera”. L’edizione di quest’anno è la numero trentasei. Si tratta della consueta Fiera legata alle produzioni artigianali e gastronomiche con la partecipazione di centinaia di espositori provenienti anche da fuori regione.  La sera del 22 settembre, inoltre, è previsto lo spettacolo dei fuochi d’artificio che illumineranno il cielo e il mare della Baia del Sole. A ottobre, il 20 e il 21, ecco “Il salto dell’acciuga”, altra collaudata manifestazione laiguegliese dedicata alla enogastronomia, agli incontri letterari, alle mostre e spettacoli. Il mare incontra la terra, settima edizione dell’incontro sulle “Antiche vie del Sale – strada del mare”. Previste anche proposte artistiche della Liguria e del Piemonte. Dal 23 dicembre poi si festeggerà il Natale dei Bambini. Per tutta la durata delle festività Laigueglia si confermerà a misura di famiglia con Babbo Natale che passeggerà per le vie del centro. Previsti anche escursioni nel borgo con il trenino panoramico natalizio, proiezioni cinematografiche gratuite, spettacoli musicali e momenti di intrattenimento.

IL TEAM FRANCESE COFIDIS IN RITIRO A LAIGUEGLIA IN PREPARAZIONE DELLA MILANO SANREMO

IL TEAM FRANCESE COFIDIS IN RITIRO A LAIGUEGLIA IN PREPARAZIONE DELLA MILANO SANREMO
14 marzo Hotel Garden Laigueglia
 
Il team francese da lunedì è in ritiro a Laigueglia per mettere a punto la preparazione e testare il percorso della “classicissima” che si correrà sabato 17 marzo. 
La squadra transalpina spesso protagonista al TROFEO LAIGUEGLIA, in cui vanta ben 9 partecipazioni, ha scelto le strade della classica di apertura del ciclismo italiano per rifinire la preparazione in vista della prima grande classica monumento del ciclismo mondiale.  
Seduto in ammiraglia una “vecchia” conoscenza del ciclismo italiano a condurre l’assalto dei corridori in maglia rossa ci sarà Roberto Damiani. L’esperto direttore sportivo, da buon milanese, ha una particolare attrazione per la Riviera e per le sue perle al proposito ci racconta: “abbiamo scelto Laigueglia perché ci permette un buon lavoro di rifinitura proprio sulle strade della Classicissima oltre che per l’amicizia e la storia che ci lega agli organizzatori del Trofeo Laigueglia”.

Al ritiro di Laigueglia partecipa il “capitano” Cristophe Laporte unitamente a tutti gli

 

uomini che prenderanno il via da Milano e precisamente: Bert Van Lerberghe, Cyril Lemoine, Anthony Turgis, Loic Chetout, Guillaume Bonnafond e Daniel Teklehaimanot.

Dall’amministrazione comunale fanno sapere come ancora una volta Laigueglia sia un punto di riferimento nel ciclismo mondiale ed accoglie con piacere gli atleti ed il personale della Cofidis. La scelta della squadra francese dimostra come la cittadina venga tenuta in considerazione nel mondo del ciclismo, oltre che per l’omonimo Trofeo, anche come sede di ritiro dei Team professionistici. Questo grazie alla collocazione geografica, al clima ed alla varietà dei percorsi; naturalmente si augura di essere un buon portafortuna per il team francese.
L’EQUIPE FRANCAISE COFIDIS EN STAGE A LAIGUEGLIA EN VUE DE MILAN-SANREMO
14 mars Hôtel Garden Laigueglia
L’équipe française est en stage à Laigueglia depuis lundi pour affiner sa préparation et tester le parcours de la “classicissima” qui sera disputée samedi 17 mars.
L’équipe transalpine, souvent protagoniste sur le TROPHEE LAIGUEGLIA, auquel elle a participé à neuf reprises, a choisi les routes de la classique qui ouvre la saison cycliste italienne pour définir les derniers details de sa préparation en vue de la première grande classique monument du cyclisme mondial.
Au volant de la voiture de l’équipe, une “vieille” connaissance du cyclisme italien pour guider l’assaut des coureurs au maillot rouge : Roberto Damiani. Comme tout bon milanais qui se respecte, ce directeur sportif à la grande expérience a une attraction toute particulière pour la Riviera et ses perles : “Nous avons choisi Laigueglia pour pouvoir bien affiner notre travail sur les routes de la Classicissima, et parce que nous entretenons un profond lien d’amitié avec les organisateurs du Trophée Laigueglia”.
Le “capitaine” Christophe Laporte participe au stage de Laigueglia avec tous les coéquipiers qui prendront le départ de Milan : Bert Van Lerberghe, Cyril Lemoine, Anthony Turgis, Loic Chetout, Guillaume Bonnafond et Daniel Teklehaimanot.
La municipalité tient à souligner que Laigueglia est une fois encore une référence dans le cyclisme mondial et accueille avec grand plaisir les coureurs et le staff de la team Cofidis. Le choix de l’équipe française prouve que cette petite ville est appréciée dans le monde du cyclisme, non seulement pour le trophée qui porte son nom, mais aussi comme lieu de stage des Equipes professionnelles. Tout ceci grâce à sa position géographique, à son climat et à la variété des parcours qu’elle est capable d’offrir ; en espérant bien entendu de porter chance à l’équipe française.
foto A. Mariani